CITTADINANZA E COSTITUZIONE

L’educazione alla cittadinanza è finalizzata non soltanto all’acquisizione di alcune conoscenze specifiche, ma soprattutto all’assunzione di quei comportamenti che favoriscono la convivenza civile secondo valori umani ispirati al Vangelo e all'esperienza educativa trasmessa da San Giovanni Battista Piamarta.
Per questo, oltre a quanto previsto dalle Indicazioni ministeriali, questo insegnamento viene proposto come trasversale a tutte le discipline e a tutte le attività promosse dalla scuola.

ITINERARIO SPIRITUALE

Attraverso momenti di condivisione, la Scuola si prefigge di far vivere ai ragazzi e alle loro famiglie un itinerario spirituale che segue le tappe dell’anno liturgico e traduce nella realtà scolastica il tema di riflessione proposto annualmente dal Padre Generale alle Opere Piamartine.

 PROGETTI DIDATTICI

I progetti didattici permettono di raggiungere obiettivi trasversali a tutta la scuola:

  • PROGETTO LETTURA: è finalizzato a suscitare l’interesse e la competenza per la lettura                                                                                            
  • PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE: è finalizzato a far acquisire corrette abitudini alimentari e un sereno rapporto con il cibo e con i compagni a tavola.
  • PROGETTO DI EDUCAZIONE MOTORIA: è finalizzato a promuovere attività motorie e la consapevole gestione del proprio corpo.
  • PROGETTO INTERCULTURA: è finalizzato a favorire il confronto con culture e abitudini diverse dalle proprie e l’integrazione multietnica,
  • attraverso esperienze integrative e contatti con le scuole piamartine di altri Paesi.
  • PROGETTO ORIENTAMENTO: è inteso sia come preparazione alla scelta della scuola superiore, sia come atteggiamento
  • di ricerca “vocazionale” perché ciascuno possa scoprire il proprio posto nel mondo come persona unica e irripetibile.

 

Grande interesse negli alunni ha suscitato l’arrivo di due scrittori, entrambi Premi Andersen, Luigi Ballerini (mercoledi 22 ottobre) e Antonio Ferrara (giovedi 23 ottobre). Hanno conversato su due libri di cui sono autori, "La signorina Euforbia" e "Ero cattivo", che gli studenti avevano letto durante l'estate. Un progetto per invogliare alla lettura del libro, strumento indispensabile per organizzare il proprio sapere, in un tempo in cui prevalgono altri e ben più potenti strumenti di conoscenza.